Il Divano modulare. L’Imbottito che soddisfa Comfort e Praticità

L’imbottito modulare, firmato dai Designer Stefano Spessotto e Lorella Agnoletto, può essere personalizzato a piacimento dal compratore, soddisfacendo sia l’esigenza di comfort e praticità, sia il desiderio di acquistare un arredo più modaiolo

Il divano firmato Spessotto e Agnoletto, con pochi semplici gesti e senza l’intervento di alcun tecnico montatore, permette al consumatore di cambiare l’aspetto in ogni momento e in ogni occasione: ad esempio per dare al living uno stile più minimal o per accogliere comodamente gli ospiti

L’innovazione sta nella possibilità di variare l’altezza di tutto il divano: il consumatore può togliere lo schienale alto e mettere quello basso e viceversa, aggiungere o levare il materassino extra-comfort alla seduta, mettere i piedini alti o lasciare quelli bassi

Un divano che, in poche mosse, assume caratteri diversi fra loro: “minimal” trapuntato o liscio a terra, “informal” trapuntato o liscio con piedini alti, “comfort” liscio a terra con materassino extra-comfort

Inoltre è disponibile con schienale alto e basso, con braccioli in due altezze e in due larghezze, con due tipi diversi di piedini alti (in metallo o nella forma a trombetta solo in legno), con piedino basso. Il piedino a trombetta è abbinabile al tavolino d’appoggio in legno o servetto, realizzati seguendo la stessa linea ebanistica

Il progetto realizzato su disegno del designer Stefano Spessotto e Lorella Agnoletto per Ditre Italia, è contraddistinto da eleganti dettagli sartoriali su bracciolo e seduta frontale, è disponibile con rivestimento liscio o trapuntato, sia in tessuto che in pelle

GALLERY