Interior “eco” per il settore ho.re.ca. Ecologia e ambiente divengono protagonisti

Il progetto sottolinea la vocazione eco-sostenibile ed eco-compatibile che l'Architetto Daniele Menichini, da sempre, ha nei confronti dei progetti che sviluppa sia in ambito ho.re.ca. che in tutti gli altri in cui opera

La ricerca del basso impatto ambientale, effettuata dallo Studio di Architettura Daniele Menichini, per il settore ho.re.ca. (Hotel, Restaurant, Cafè) viene sintetizzato nel progetto presentato al “Sia Guest” quale mokup di un progetto reale in fase di sviluppo. Ricerca della purezza delle linee, semplicità schematica e quasi archetipale degli elementi, dei materiali, dei colori, sono i caratteri del progetto che ci riportano al design nordico degli anni ’50 e che in questo periodo caratterizzano particolarmente il segno dell’Architetto

Ogni concept è sempre declinato verso la ricerca di soluzioni e prodotti che abbiano il più basso impatto sull’ambiente e sul risparmio energetico, una filosofia che non esclude la presenza dello sviluppo, dell’innovazione e della tecnologia

Progettare verde non è una questione dettata dalla moda, ma una scelta fondata su solide basi di ricerca che partono dalla struttura, passano dall’impiantistica, dai materiali ed arrivano fino al disegno dello spazio e degli oggetti che lo animano, una ricerca che sceglie prodotti di serie o su misura sempre realizzati e certificati

Questo è il punto di partenza dal quale anche in italia gli albergatori iniziano il percorso nelle scelte per gli interventi sia sulle nuove strutture che sul recupero di quelle esistenti ed in cui ogni persona, ogni elemento, ogni azienda deve pensare “verde” per arrivare alla qualità del progetto; un percorso che negli altri paesi europei ed extraeuropei è filosofia da almeno 30 anni

La “camera verde” è caratterizzata dalla scelta di pavimenti in legno e gres che nascondono un pavimento riscaldato da pannelli solari, da arredi in legno con finitura in legno ricomposto e laccatura con vernici a bassa emissione di formaldeide, da imbottiti realizzati con schiume derivanti dalla soia, da tessuti bioattivi, da complementi realizzati con filiere certificate, da corpi illuminanti con sorgenti luminose a basso consumo ed alta prestazione e da impiantistiche e domotica basate sulla ricerca di minori disperisioni ed aumento dei rendimenti

L’abbattimento dei costi di gestione e di impianto comprendono quindi anche la forte vocazione tecnologica dei servizi e delle dotazioni che consentono in pochi attimi di usufruire a pieno delle potenzialità dell’ambiente. Ogni prodotto ed ogni tecnologia utilizzata dall’Architetto Daniele Menichini soddisfano tutti gli standard “eco” richiesti dalla qualificazione ecologica ed energetica a basso impatto sull’ambiente

GALLERY