ARCHITETTURA | Un giardino ammaliante a Cahors, in Francia si snoda, si estende sotto lo sguardo del curioso passeggero. L'architettura sacra che lo fronteggia è qui concretizzata in tutta la sua dimensione dematerializzata

Archi di tutte le origini sono collegati qui da una struttura tessuta colorata che gioca con la luce e il mistero; rivelando poi un'architettura dematerializzata, la luce, il cui il passante sperimenta variazioni mentre passeggia sotto le volte. Da questi fili sospesi di Arianna, il camminatore viene guidato verso il cuore del complotto, un chiostro segreto.

Al centro del chiostro della cattedrale, i volumi cablate e trasparenti sono dispiegati sotto lo sguardo dei pedoni curiosi.

L'architettura sacra che lo circonda è qui richiamata in tutta la sua dimensione sincretica. Archi di tutte le origini sono collegati tra loro da una busta filata e colorata che filtra la luce e gli sguardi.

Entriamo in questa architettura smaterializzata, leggera e ibrida, dove le volte vengono trasformate. I visitatori vagano nel cuore della trama, il chiostro segreto situato nell'abisso. Lo sguardo sorge e poi si alza.

Il progetto filantes Vaults è uno dei tre vincitori selezionati al momento della chiamata 2015 progetto del giardino a tema "paesaggio".

Il progetto è stato realizzato per rimanere nel mese di giugno nel chiostro della Cattedrale di Santo Stefano a Cahors, ed è rimasto istallato per tutta l'estate, su volontà di artisti ed organizzatori.

Il festival presenta 25 giardini e più di 10 000 visitatori, ospita anche diversi altri eventi durante tutto il mese di giugno.

Articoli

Progettista

Atelier YokYok
YokYok è un laboratorio creativo

SEMINARI ON-LINE