Si trova a Valencia l'edificio frutto di una rinnovazione da parte dello studio spagnolo Masquespacio, un ostello convertito in uno spazio contemporaneo grazie all'aggiunta di elementi decorativi capaci di adattarsi ad ogni personalità

Il centro di Valencia ospita il Valencia Lounge Hostel, un ostello rinnovato dallo studio spagnolo Masquespacio e trasformato in uno spazio contemporaneo. Gli ambienti sono arricchiti di innumerevoli elementi decorativi, diversi per ognuna delle 11 camere che compongono l'ostello, e capaci di adattarsi ad ogni personalità.

Il progetto comincia con lo studio dello stato dell'edificio precedente la rinnovazione: elementi tipici delle case valenciane del ventesimo secolo, come ad esempio soffitti decorati con stampe di gesso o piastrelle di cemento vintage, che vengono lasciati inalterati.

I nuovi elementi decorativi sono vari e differenti per ogni camera, e si dispone della stanza per gli appassionati di musica, per lo stile etnico, e persino per gli appassionati di surf. Non manca il progetto di tutte le lampade da parte dello studio, per personalizzare ancora di più gli spazi, dei tavoli e di tutti gli altri elementi decorativi, ad eccezione di sedie e poltrone.

Si tratta di uno spazio ricettivo che ha come scopo quello di diventare una "casa accogliente", che permette ai suoi ospiti di "disconnettere e vivere una nuova esperienza, mentre si godono le vacanze", come dice la stessa Ana Milena Hernández Palacios, direttore creativo di Masquespacio.

Un progetto fresco e contemporaneo, che integra e rielabora elementi vintage già presenti e ne aggiunge di nuovi, per un risultato unico nel suo genere.

Fotografie di Luis Beltran

Articoli

Progettista

Masquespacio
Masquespacio è una società di consulenza creativa che combina le due discipline dei suoi fondatori: Ana Milena Hernández Palacios e Christophe Penasse