FOCUS | All’inizio degli anni ’40 Charles e Ray Eames approfondirono la tecnica di modellazione del legno in forme tridimensionali. Classiche ma dall'aspetto contemporaneo le sedute sono realizzate con scocca in legno di noce scuro o frassino naturale

Charles e Ray Eames, all’inizio degli anni ’40, si dedicarono alla messa a punto di una tecnica di modellazione del legno multistrato per creare scocche di seduta che seguissero i contorni del corpo umano. Ci riuscirono nel 1945 con le sedie del Plywood Group, oggi considerate un pezzo classico dall’aspetto sempre attuale.

40 anni di progetti pioneristici, mostre, film...
I coniugi Charles (1907–1978) e Ray (1912–1988) Eames si annoverano tra le maggiori figure di spicco del design del XX secolo. La loro opera vasta e sfaccettata è il risultato di una collaborazione straordinariamente fruttuosa. Durante i quattro decenni della loro collaborazione, non solo realizzarono molti progetti d’arredo pionieristici ma anche importanti edifici, mostre, film, opere grafiche e un vasto numero di fotografie.

La nuova concezione del design
La combinazione di qualità̀ e diversità̀ delle loro opere è alla base della loro rilevanza e unicità̀ storica. Influenzarono profondamente il concetto di design e il ruolo e la concezione del designer.

Scocche in legno e basamento metallico
Queste sedie compatte sono ora disponibili con scocca in legno di noce pigmentato scuro o di frassino naturale. Il basamento metallico verniciato a polvere può̀ essere abbinato a tutte le versioni della scocca.

Eleganza e leggerezza per le nuove varianti
Le nuove varianti conferiscono alla sedia un aspetto fresco ed elegante, mentre i contorni lineari e netti delle gambe nere, che ricordano i primi originali, evocano grazia e leggerezza.

Il CTM club table è ora disponibile in una nuova gamma di varianti di legno e basamento e il Folding Screen può̀ essere ordinato nella nuova varietà̀ in legno di frassino. Vitra è l’unico produttore autorizzato dei mobili progettati da Charles e Ray Eames per i mercati dell’Europa e del Medio Oriente.

Articoli

SEMINARI ON-LINE