Sperimentazione psichedelica. Dal Radical Design a nuovi prodotti Pop per la casa

Lo Studio GGSV, Gaëlle Gabillet e Stéphane Villard, collabora con la storica Azienda Gufram, per riportare alla ribalta prodotti del Pop Design e del Radical Design, reinterpretandoli in chiave moderna e portandoli fuori dal mondo dei locali notturni

La discoteca è un’invenzione moderna., fu solo nel secondo dopoguerra che emersero discoteche e locali notturni come li conosciamo oggi. Nei primi anni del 1960 nei locali per i giovani si comincia a ballare musica registrata invece di musica dal vivo, ma è negli anni ’70 che comincia ad assumere la connotazione che ha oggi

L’arrivo della discoteca annunciava l’arrivo di nuovi spazi per accogliere le mutevoli culture e comportamenti delle generazioni post-seconda guerra mondiale. Dal 1960 ad oggi, questi luoghi di svago notturno sono stati i siti di fuga e di eccesso in cui, al loro interno, si può lasciar perdere e essere chi si vuole essere, almeno per un paio d’ore notturne. Hanno fornito un nuovo tipo di architettura per artisti, architetti e designer per sperimentare e immaginare, creando spesso spazi fantastici per il divertimento notturno

A partire dagli anni ’70 in Italia si aprono una serie di discoteche, che diventeranno poi di culto, e al loro interni le scenografie e gli arredi diventano fondamentali,. Facendo sbizzarrire Architetti e Artisti nelle forme e nei colori più travolgenti. Al loro interno c’è sempre stata un Azienda, la Gufram, che con i suoi arredo sperimentali, flessibili e creati con i nuovi amteirlai di allora come plastica e poliuretano, ha soddisfatto le esigenze dei Designer, oltre a ricoprire un ruolo molto importante nelle produzione del Radical Design

Nel Salone del Mobile 2018 Gufram si ripropone con allestimenti che mischiano prodotti epici del Radical Design a nuovi allestimenti, sempre ricercando la Sala da Ballo, chiamando vari Designer a interpretare nuovi prodotti facendo ispirare dalla tradizione aziendale, prodotti che verranno poi mescolati fra di loro in allestimento fuori dagli schemi

Dance Floor è un progetto con energia dirompente e senza tempo che consiste in tappeti dalle forme sorprendenti che giocano in modo unico con l’inganno ottico della tridimensionalità. Linee curve e concentriche determinano il movimento delle superfici, che sono caratterizzate da una definizione e una profondità di colore senza eguali. Dance Floor, grazie alle loro grandi dimensioni, sono in grado di trasformare radicalmente gli spazi: l’umore da discoteca invade la casa con un’energia che scalda la percezione

GALLERY

Industrial Design