Villa come un volume vetrato a Valencia. Struttura diafana incorniciata dalla luce

Situata nei pressi di Valencia, a ridosso del mare, lo Studio Fran Silvestre Arquitectos sviluppa il progetto sfruttando il paesaggio circostante e creando pareti esterne vetrate, ma proteggendole con una struttura a sbalzo che diventa il cuore del progetto

Il paesaggio è circondato da giardini e in essi si incastona la trama alta e allungata della villa con una vista in lontananza sul mare. Tre elementi compongono il progetto. Un tetto estruso nella direzione longitudinale del terreno con una forma a “T”, che costituisce la struttura sotto la quale si trova lo spazio abitato. Questa geometria permette di sentire il mare proteggendoti dagli occhi indiscreti

Allo stesso tempo la struttura aiuta a controllare il sole del sud durante l’estate e lo lascia passare in inverno. Il tetto calpestabile diventa il belvedere della casa che gode di tutta la superficie

Gli elementi di arredo sono pochi e puntuali e servono a distribuire gli spazi stessi filtrando la privacy, aprendo possibilità di circolazione. La stanza principale, sotto l’ombra a sbalzo, è disposta in continuità con l’esterno. L’interno del mobile arredo include i pezzi del bagno e serve anche a limitare la scala delle aree notturne mentre lo studio si apre all’angolo della casa con le migliori viste

Questi due elementi caraterizzanti, la copertura e l’arredo, sono “depositati” sulla base della pietra, in cui vengono scavati anche lo specchio d’acqua  dando origine al terzo elemento. Questi spazi si adattano alle irregolarità naturali che esistono nella trama

GALLERY

Spagna
Residenza
Architettura